Pasta alla norma bianca

La pasta alla norma in bianco è una deliziosa variante della classica pasta alla norma siciliana. Ecco come preparare questo gustoso piatto. Ingredienti: 400 g di pasta corta (penne, caserecce); 200 g di ricotta fresca; 100 g di ricotta salata; 2 melanzane lunghe; olio extravergine d’oliva; basilico; olio di semi di girasole; sale; pepe. Preparazione:  Lavare le melanzane e tagliare via la parte superiore. Tagliarle a cubetti, versarle in uno scolapasta e cospargerle con un po' di sale. Intanto mettere sul fuoco la pentola con abbondante acqua per la cottura della pasta. Far scaldare l’olio per la frittura delle melanzane e friggerle. Quando saranno ben dorate scolarle e poggiarle su fogli di carta assorbente. Grattugiare la ricotta salata a scaglie e metterla da parte. Versare la pasta nell’acqua...

Sfincione bianco di Baarìa

Lo sfincione bianco di "Baarìa" (Bagheria), città della provincia di Palermo, è un vero capolavoro di gusto. Una variante del tipico sfinicione palermitano: più morbido e con più condimento, ma tutto in bianco. Ecco la ricetta tradizionale per farlo in casa. Ingredienti: 250 g di farina di rimacinato; 250 g di farina bianca; acciughine; 150 g di tuma; 150 g di caciocavallo; 150 g di ricotta; 2 cipolle bianche; 20 g di lievito di birra; mollica di pane fresco; olio extravergine d'oliva; origano; sale; pepe. Preparazione: Setacciare la farina e versarla su un piano per cominciare a lavorare l'impasto. Sbriciolare il lievito di birra al centro cominciando a versare gradualmente l'acqua tiepida. Lavorare bene con le mani e aggiungere un po' d'olio d'oliva e un po' di sale. Quando l'impasto sarà...

Sfincione di San Vito

Lo sfincione di San Vito è un piatto nato nell'antico monastero di San Vito nella città di Palermo, oggi non più esistente. Un piatto gustoso entrato nella tradizione gastronomica locale grazie alle monache pasticcere. Ecco la ricetta tradizionale di questo sfincione, fatta con prodotti siciliani selezionati. Ingredienti: 1 kg di farina 00; 500 g di carne macinata; 100 g di salame piccante; 800 ml di passata di pomodoro; 200 g di concentrato di pomodoro; 230 g di primosale; 1 cipolla bianca; 1/2 bicchiere di vino rosso; 300 ml di acqua; 10 g di zucchero; 80 g di burro; 40 g di lievito di birra; pangrattato; semi di finocchio; olio extravergine d'oliva; foglie di alloro; origano; sale; pepe. Preparazione: Cominciare a preparare l'impasto prima del condimento. Versare quindi la...

I piatti più bizzarri della tradizione gastronomica siciliana

Quello della cucina siciliana è un mondo da conoscere fino in fondo, ma il menu dell’enogastronomia siciliana è così vasto che è molto probabile farsi sfuggire qualcosa. Parlare di cucina siciliana vuol dire fare i conti con tante culture e usanze diverse, significa scoprire tanti piccoli mondi gastronomici fatti di ricette arabe, greche, romane, nordafricane. Nonostante la vastità delle pietanze gastronomiche presenti sull’isola possiamo dire che la più grande fortuna dei siciliani sta nel profondo legame con la propria terra e con le proprie tradizioni, ancora oggi vive e presenti in ogni località siciliana. Basta andare in un piccolo borgo o in un isolato quartiere cittadino per scoprire usanze e ricette storiche del luogo. Un’altra caratteristica interessante è la distinzione profonda della cultura gastronomica tra paesi,...

Gratin di sarde con pomodorini

Il Gratin di sarde con pomodorini è un piatto gustoso tipico delle località costiere siciliana. Una vera delizia gastronomica. Ecco la ricetta per prepararlo in casa. Ingredienti: 500 g di sardine; 80 g di mollica tritata grossolanamente; 150 g di pomodorini; 100 g di caciocavallo fresco; olio extravergine d'oliva; prezzemolo sale; pepe. Preparazione: Pulire le sardine e aprirle a metà, togliere anche la lisca. Lavare i pomodorini e tagliarli a metà o in quattro parti. Prendere una teglia e cospargerla con olio d'oliva. Preparare un gratin con la mollica tritata grossolanamente, il caciocavallo tritato, due cucchiai d'olio, sale, pepe e prezzemolo tritato. Disporre quindi le sardine sulla teglia oleata, salarle e peparle un po' e aggiungere i pomodorini tagliati. Cospargere con il gratin preparato prima e...

Bottarga di tonno in salsa siciliana

La bottarga di tonno in salsa siciliana è un piatto delizioso della tradizione gastronomica locale, un secondo dal sapore e dall'aroma intensi. Vi proponiamo questa ricetta fatta con ingredienti siciliani. Ingredienti per 4 persone: 500 g di tonno a fette; 100 g di caciocavallo fresco; 100 g di pangrattato; 1 bottiglia di passata di pomodorino; 1 cipolla rossa; olio extravergine d'oliva; prezzemolo; sale; pepe. Preparazione: Prendere le fette di tonno già pulite e cospargerle con un po' di sale e pepe. In un tegame o in una padella antiaderente versare due cucchiai d'olio d'oliva, tritare finemente la cipolla e versarla nel tegame. Far imbiondire la cipolla per 2 minuti. Poggiare nel tegame le fette di tonno e farle rosolare per qualche minuto con la cipolla da entrambi i lati. Grattugiare il caciocavallo...

Guastedde

Le guastedde sono dei piatti gustosi tipici della provincia ennese, simili ad un pizzotto o alla 'mpigghiulata agrigentina. Ecco la ricetta gustosa con deliziosi ingredienti siciliani per prepararle in casa. Ingredienti: 350 g di farina bianca; 25 g di lievito; 150 g di ricotta; qualche noce di burro; 150 g di caciocavallo; 100 g di tuma; olio extravergine d'oliva; sale; pepe. Preparazione: Versare la farina setacciata su un piano, formare un buco al centro e sbriciolare il lievito. Aggiungere un po' d'acqua tiepida e cominciare ad amalgamare con la farina. Versare due cucchiai d'olio, un po' di sale e acqua tiepida fino a che tutti gli ingredienti non si saranno amalgamati e si sarà formato un impasto morbido ed elastico. Avvolgere l'impasto con la pellicola trasparente, metterlo al caldo per circa due...

Involtini di melanzane con ricotta e cacio

Quello degli involtini di melanzane è un piatto della tradizione molto gustoso, preparato frequentemente in ogni parte della Sicilia sia come secondo che come piatto unico. Vi sveliamo questa ricetta della nonna, fatta con ingredienti siciliani di prima qualità. Ingredienti per 6 persone: 3 melanzane grandi; 350 g di ricotta fresca; 350 g di mozzarella; 100 g di caciocavallo stagionato; Passata di pomodoro; olio extravergine d'oliva; olio di semi di girasole; sale; pepe; peperoncino; 1 spicchio d'aglio; basilico. Preparazione:  Lavare le melanzane e tagliare via la parte superiore. Tagliarle quindi a fettine sottili, cospargerle con un po' di sale e metterle da parte. Intanto far scaldare l'olio di semi di girasole.  Friggerle e scolarle quando si saranno dorate, poggiarle su fogli di carta...

Pasta ca’ muddica atturrata e pomodori secchi

La Pasta ca' muddica atturrata è uno di quei piatti tipici della cucina "povera" siciliana, fatto con pochi ingredienti. Si potrebbe dire "pochi ma buoni", visto il gusto unico di questo piatto della tradizione. A pasta ca' muddica viene fatta in varie zone della Sicilia, con diverse varianti negli ingredienti. Vi proponiamo questa con i Pomodori secchi dell'azienda siciliana Ortoledda. Ingredienti per 4 persone: 400 g di pasta a scelta (consigliamo pasta lunga); 1 barattolo di Pomodori Secchi; 2 spicchi d'aglio; foglie di basilico; peperoncino; 100 g di pangrattato tritato grossolanamente; Olio extravergine d'oliva; sale; pepe. Preparazione: Mettere sul fuoco una pentola grande con l'acqua per la cottura della pasta. Intanto in un tegame o in un wok versare quattro cucchiai d'olio d'oliva con i due...

Biancomangiare, il dolce arabo dal cuore delicato

Il Biancomangiare è il dolce regale dal colore bianco candido che simboleggiava, un tempo, la purezza spirituale dei ceti altolocati. Questo dolce di origine medievale, portato dagli Arabi in Sicilia verso il XII secolo, è un piatto delicato e raffinato, che si è diffuso anche in altre zone d’Italia. Il suo colore è dato dagli ingredienti utilizzati per prepararlo, tutti di colore bianco: latte e mandorla. In realtà il Biancomangiare, un tempo non era soltanto un dolce. Esisteva infatti anche una variante salata che, a prescindere dall’area di produzione, veniva preparata con pollo, lardo, riso, mollica di pane bianco, cappone. Le ricette di queste versioni del biancomangiare sono contenute in diversi ricettari più o meno antichi. Uno di questi è il Liber de Coquina, ricettario in volgare del XIV secolo, che citava tra gli...