La pasta: il piatto simbolo della cultura siciliana

La pasta è da secoli il simbolo di una tradizione gastronomica intramontabile. Ancora oggi, la pasta, rappresenta un piatto a cui non poter rinunciare. L’immagine del siciliano con il piatto di spaghetti fumanti al sugo accompagna da sempre il nostro immaginario. La pasta però è anche la base di piatti elaborati che, un po’ per cultura e un po’ per golosità, sono diventati i piatti simbolo della nostra storia gastronomica. Un po' di storia L’origine della pasta è imputabile ai greci e allora essa veniva identificata con tanti nomi diversi. Il termine greco lagànon e quello etrusco makària entrarono nella lingua italiana subendo diverse trasformazioni. Quest’ultimo, per esempio, fu introdotto in Sud Italia con la sua forma verbale “maccari”, da cui nacque poi il termine “maccheroni”. La forma latina “laganum”, che...

Sarde a beccafico: la storia di una lunga tradizione

Questo piatto della tradizione siciliana è diffuso soprattutto nella cultura palermitana, messinese e catanese. Da generazioni custodisce la sua antica ricetta, tramandando il sapore del mare, il profumo della cucina siciliana e l'amore per la cultura popolare. Le sarde a beccafico hanno un'origine molto antica. L'ingrediente principale, cioè la sarda, in realtà non ha nulla a che vedere con l'origine della sua storia o, quantomeno, si tratta di un fattore secondario. Anticamente, i nobili siciliani, erano soliti andare a caccia di un particolare volatile, chiamato appunto "beccafico". Il beccafico, simile nell'aspetto ad un passero o ad una capinera, andava spesso a beccare i fichi appesi agli alberi. Questo sfortunato uccello era considerato dai nobili una vera prelibatezza e veniva cucinato e servito proprio dopo le battute di...

Formaggi Slow Food: i formaggi della tradizione siciliana

[vc_row][vc_column][vc_column_text] Formaggi Slow Food: i formaggi della tradizione siciliana I formaggi dei Presìdi Slow Food siciliani hanno alle spalle una lunga tradizione. La loro storia è spesso nascosta o conosciuta esclusivamente a livello locale. Oggi, grazie al progetto Slow Food, questi prodotti prelibati e gustosi, possono essere conosciuti anche a livello nazionale, diventando parte del patrimonio culturale gastronomico italiano. Vediamo allora quali sono i prodotti Slow Food della categoria "Formaggi". Il Maiorchino Il Maiorchino (Maurchinu) è un formaggio fatto con latte di pecora prodotto in varie aree della provincia di Messina. La sua storia ha inizio nel '600 e, soprattutto quello di Novara di Sicilia, ha ricevuto uno speciale riconoscimento. Le aree di produzione riguardano soprattutto il versante nord di...

Cioccolato di Modica: il cioccolato azteco più genuino della tradizione

In Sicilia viene prodotto un tipo di cioccolato diverso da tutti gli altri. È il cioccolato di Modica, l'unico a mantenere viva una tradizione secolare. Modica deve il suo successo gastronomico alla lontana origine di questo particolare cioccolato, introdotto durante la dominazione spagnola nella Sicilia del XVI secolo. L' originale lavorazione di questo raffinato prodotto risale, però, a circa 3000 anni fa, quando gli Aztechi, in America Centrale, cominciarono a lavorare e a trasformare il cacao attraverso il metodo della lavorazione "a freddo". Così, macinando i semi di cacao sul "metate" - arnese di pietra oggi utilizzato nella cucina messicana - si otteneva la particolare pasta di cacao che successivamente veniva mescolata alle spezie e lasciata indurire naturalmente. Fu a partire dalla seconda metà del '500 che gli...

Arancino o arancina: qual è il termine giusto?

Quello dell'arancina - o dell'arancino - è certamente un piatto antico, ma la sua origine è ancora oggi incerta. Si crede fosse stato portato in Sicilia durante la dominazione araba, poiché il consumo di riso condito è strettamente ricollegabile proprio alla cultura e alle tradizioni arabe. Durante i banchetti, il riso veniva fatto a forma di palla con le mani, ricreando la classica forma dell'arancia (frutto), e poi condito con verdure o carne. Nel corso degli anni il piatto subì delle trasformazioni, soprattutto con l'arrivo di nuovi prodotti come il pomodoro dall'America o nuove ricette, come il ragù dalla Francia. La panatura, invece, risalirebbe all'epoca di Federico II, che durante le battute di caccia era solito utilizzarla per conservare meglio la carne. La preparazione dell'arancina si è comunque diffusa in epoca recente,...

La Cuccìa, il dolce della tradizione siciliana dal 1646

La cuccìa è un piatto della tradizione che ha un'origine molto antica. Oggi l'associamo subito ad un dolce gustoso e artigianale, preparato con il grano e il cioccolato. La storia della gastronomia siciliana è ricca di tradizioni e leggende, spesso legate alle usanze del passato. La cuccìa ha una storia molto antica, legata ad eventi storici e a tradizioni diverse. Esistono infatti diverse preparazioni della cuccìa: quella con i legumi, quella con l'olio e quella dolce con la ricotta. L'esistenza della "cuccìa" è attestata nel Vocabolario siciliano e latino di Lucio Scobar del 1519, dove il termine (cuchia) attestava proprio il grano bollito. La gastronomia siciliana però aprì le porte alla cuccìa successivamente. A Palermo la cuccìa nacque durante la carestia sotto la dominazione spagnola, precisamente il 13 dicembre del 1646....

Caponata, curiosità su un piatto dalla grande tradizione

caponata
La cucina siciliana, si sa, si distingue per il suo trionfo di sapori e di ingredienti. C'è un piatto che rappresenta perfettamente la varietà dei profumi e dei sapori di questa cucina ed è certamente la Caponata. Questo piatto è tipico della gastronomia sicula che si compone di un misto di ortaggi fritti (per lo più melanzane), conditi con sugo di pomodoro, sedano, cipolla, olive e capperi, in salsa agrodolce. Nel tempo è stata rielaborata più volte e oggi ne esistono infatti numerose versioni a seconda del Capoluogo di Provincia in cui viene preparata. A Catania, per esempio, è preparata con melanzane, peperoni gialli, peperoni rossi, pomodori, cipolle, sedano, olive bianche, capperi, aceto, olio, sale, zucchero; le olive bianche possono essere sostituite da olive verdi. In alcune varianti locali si possono trovare basilico,...

Miele di Zafferana

miele
Alle pendici dell'Etna, all'interno del Parco del Vulcano Siciliano, sorge un piccolo Paese che ha fatto della tradizione del miele la sua vocazione: Zafferana Etnea. Zafferana è un comune dell'area metropolitana di Catania che deve la sua fame proprio all'antica produzione di un miele unico considerato una grande eccellenza siciliana. Con oltre il 15% della produzione nazionale, infatti, questa città rappresenta un punto di riferimento per questo alimento che è anche la maggiore fonte di reddito per gli abitanti. Si contano più di settecento apicoltori che producono questo meraviglioso miele che si presenta in tantissimi gusti: dal classico millefiori all'arancio, dall'eucalipto al castagno, passando per la mandorla. La tradizione e l'amore per questo prodotto nasce nel 1920 quando apparvero in città i primi apicoltori che...

Il Cioccolato di Modica

modica
La tradizione pasticciera siciliana è senza dubbio molto ricca di prelibatezze. Oltre ai classici cannoli e cassate, tuttavia, un posto di riguardo è occupato dal Cioccolato di Modica, un particolare tipo di cioccolato unico nel suo genere. Il particolare cioccolato di Modica deriva dalla sua dominazione spagnola, avvenuta nel XVI secolo , in cui si diffuse il particolare procedimento che rende questo alimento unico nel suo genere. Oggi la lavorazione avviene per lo più in modo industriale e con dei macchinari mantenendo comunque le caratteristiche artigianali del prodotto.  In passato, invece, la lavorazione era interamente a mano: di lavoro era interamente realizzato in pietra lavica intiepidita e su di esso si procedeva alle tre fasi di lavorazione, fino ad ottenere il giusto grado di depurazione del cioccolato. La grande...